Monte Generoso

Panorami

Il Monte Generoso è probabilmente la montagna più panoramica del Canton Ticino. Da oltre 125 anni si raggiunge la vetta con il trenino a cremagliera. Giunti ai 1704 m di quota, si gode un panorama incantevole sul Lago di Lugano e sulle Alpi: dal Gran Paradiso al Monte Rosa, dal Cervino alla Jungfrau, dal massiccio del Gottardo a quello del Bernina. A sud la vista spazia sulla Pianura Padana. Dalla primavera 2017, troneggia in vetta l'affascinante "Fiore di pietra", opera unica nel suo genere, firmata dall’arch. Mario Botta, che ospita due ristoranti e una terrazza panoramica.

PROMO

Il trenino a cremagliera collega Capolago sul Lago di Lugano a quota 273 m con la stazione in vetta a quota 1704 m. Il percorso di 9 km attraversa ambienti le cui caratteristiche hanno permesso di inserire il Monte Generoso tra i siti d'importanza nazionale. La montagna più alta del Mendrisiotto offre una vasta scelta di escursioni, adatte sia a coloro che sono alla ricerca di una rilassante passeggiata, immersa nella natura, sia a coloro che vogliono invece intraprendere sfide più impegnative percorrendo sentieri di montagna. Lungo i 51 km di sentieri si possono scoprire bolle, carbonaie, la rara Peonia officinalis, oppure seguire itinerari tematici come il "Sentiero della natura", il "Percorso delle nevère" e la "Via dei pianeti".

Il "Fiore di pietra" di Mario Botta


Il celebre architetto ticinese Mario Botta ha concepito un edificio a pianta ottagonale con singoli petali che racchiudono uno spazio centrale. Sul fronte est la corona circolare lascia spazio a un’ampia terrazza che segue l’andamento del crinale della montagna. La configurazione dei petali disegna un insieme di torri di cinque piani che si innalzano con un leggero sbalzo verso l’esterno per poi richiudersi ai piani alti (da qui il nome “Fiore di pietra”). La struttura portante è in calcestruzzo armato rivestito da una muratura di pietra grigia con strisce alternate lisce o a spacco. Le torri sono articolate fra di loro con degli snodi vetrati e presentano grandi vetrate che permettono un rapporto visivo a 360° sul paesaggio circostante. Al piano terra si trova uno spazio espositivo che racconta la storia ultracentenaria della ferrovia, mentre ai piani superiori ci sono due ristoranti e una sala per conferenze.

I due ristoranti


Il self-service Generoso propone piatti caldi e freddi ispirati a una cucina locale e internazionale. E' situato al terzo piano ed è collegato con la grande terrazza esterna.
Il prestigioso ristorante panoramico "Fiore di pietra" provvisto di ampie vetrate e con vista a 360 gradi, offre invece alla clientela un trattamento di alto livello, con una vasta scelta di ricette a base di prodotti del territorio e di stagione. L'assortimento di vini Merlot del Ticino e della Svizzera è stato selezionato personalmente da Paolo Basso, campione mondiale dei sommelier 2013.

Oltre 125 anni di storia


L'inaugurazione della ferrovia a vapore del Monte Generoso, voluta dal dottor Carlo Pasta di Mendrisio, data del 1890. Gli anni della seconda guerra mondiale segnarono la crisi del turismo sulla montagna e si pensò allo smantellamento della linea per vendere il ferro dei suoi binari. Gottlieb Duttweiler, fondatore della Migros, era invece fermamente convinto che la straordinaria terrazza panoramica del Monte Generoso dovesse restare accessibile e nel 1941 acquistò la ferrovia. Dopo 76 anni, grazie al sostegno di Percento culturale Migros, essa continua a trasportare in vetta i visitatori.

Visita dell'osservatorio


L’osservatorio astronomico, dotato di un telescopio dal diametro di 61 cm, è stato inaugurato il 26 agosto 1996 alla presenza di una madrina d’eccezione: l’astrofisica Margherita Hack dell’Università di Trieste. Da non perdere l’osservazione del firmamento durante le serate a tema e l'osservazione del sole (ogni domenica da giugno a settembre, dalle 14.30 alle 17.30).

Visita alla Grotta dell'Orso


La grotta detta "dell’Orso" è stata scoperta nel 1988 e si trova in territorio italiano a circa 30 minuti dalla struttura "Fiore di pietra". Nella grotta è stato ritrovato un importante giacimento con reperti di oltre 800 orsi delle caverne, vissuti sul Monte Generoso circa 60'000 anni fa e in seguito estinti. La grotta è ancora oggetto di studio da parte dei paleontologi; malgrado ciò, è aperta al pubblico. Si sviluppa per oltre 200 metri, 70 dei quali visitabili. Visite guidate hanno luogo dal 4 giugno al 1. ottobre, dalle ore 10.30 alle 16.00.

Le nevère


La nevèra è una costruzione in sasso di forma cilindrica, interrata per due terzi, con un tetto conico coperto da lastre di calcare. In inverno veniva riempita di neve così che durante l'estate, in questo ambiente carsico, i contadini potevano disporre di un locale fresco dove conservare il latte prima di venir trasformato in burro. In Svizzera una così elevata concentrazione di nevère la si trova soltanto sul Monte Generoso: se ne incontrano diverse lungo il sentiero che dalla vetta porta a Orimento. Sugli Alpi di Génor si trovano alcuni pregevoli esempi di nevère restaurate, che si possono visitare.

Mountainbike e parapendio


Gli appassionati di mountain bike possono cimentarsi nella discesa, dalla stazione Bellavista lungo il sentiero all’ombra di un bel faggeto fino a raggiungere la strada cantonale per Capolago, passando accanto al Museo d’arte e alle tipiche cantine di Mendrisio.
Il volo in parapendio dalla vetta regala forti emozioni. In certi periodi dell’anno si condivide il cielo con molti uccelli, tra cui poiane, nibbi, falchi e aquile. L’orizzonte abbraccia il paesaggio del Monte Generoso, la Valle di Muggio e tutto il Mendrisiotto, l’incantevole regione del Lago di Lugano e la catena alpina.

PROMO


Per completare la giornata