Escursioni

Tamaro – Lema

La traversata che porta dal Monte Tamaro al Monte Lema (o viceversa) è una delle passeggiate più spettacolari del Ticino. È diventata un "must" che attira anche gli escursionisti meno arditi. Si tratta di un piccolo trekking, alla portata di tutti, spettacolare per i paesaggi di grande bellezza, panoramico per la stupenda vista sulle Alpi, sulle valli, sui centri urbani e sui laghi, emozionante perché regala la sensazione di essere sospesi tra cielo e terra. Durante la stagione turistica un servizio bus navetta riporta gli escursionisti dal punto di arrivo a quello di partenza.

Itinerario: Tamaro - Lema (5h, vedi cartina)


L’escursione comincia a Rivera, da dove si raggiunge l’Alpe Foppa (1530 metri d'altitudine) in pochi minuti grazie a una cabinovia. Qui sorge la chiesa di S. Maria degli Angeli progettata da Mario Botta negli anni ‘90, meta di molti appassionati di architettura che apprezzano sia le linee decise che caratterizzano l’edificio proteso verso l’infinito, sia i dipinti dell’artista Enzo Cucchi che lo abbelliscono.

La regione del Tamaro offre anche una vasta scelta di attività sportive (parco avventura, slittovia, parapendio, percorsi mountain bike e downhill, nordic walking), che con la ristorazione e l’area culturale e naturalistica ne fanno un'interessante meta di svago e divertimento.

Per iniziare la traversata si sale dapprima verso la vetta del Tamaro (1962 m) che si raggiunge dopo 1h50 circa, ripagati da una magnifica vista. Qui inizia un saliscendi non troppo impegnativo lungo la cresta della montagna passando per cime, pendii e alpeggi, per giungere infine al Monte Lema, nel Malcantone (1620 m). Durante l'intero percorso, la vista si allarga a nord su Lago Maggiore, Centovalli, Verzasca, Vallemaggia, Locarno e Bellinzona, mentre a sud si scorgono Lugano, le sue valli e il suo lago. Spiccano inoltre le vette più maestose delle Alpi, come il Monte Rosa e il Cervino.

Si tratta di un percorso a cavallo tra Ticino e Italia che dura circa 4 ore e mezza e che richiede un po’ di allenamento, non tanto per la difficoltà (è classificato T2) quanto per la durata. Dal Lema si può scendere a Miglieglia con la comoda cabinovia. Ristorazione e alloggio sono possibili all’Alpe Foppa, sul Monte Tamaro e sul Lema. Occorre prevedere una buona riserva d’acqua, dato che lungo il percorso scarseggiano sorgenti e ruscelli. L’equipaggiamento deve essere adatto a un’escursione di montagna.

La passeggiata può essere effettuata anche in senso opposto. Durante l’estate un servizio navetta di bus permette il rientro al punto di partenza agli utenti con il biglietto combinato acquistato alle casse delle rispettive stazioni entro le 11.30. Si consiglia di partire da Rivera e di acquistare il biglietto combinato con l’entrata al nuovissimo centro Splash & Spa per godere un meritato relax dopo l’escursione.

Images copyright: Ti-press , , Ti-Press